Centro storico

Traforino arma di distrazione di massa per coprire il vuoto di risultati di questa amministrazione

Comandare a sei mesi dall’inizio della campagna elettorale un avviso pubblico per l’acquisizione di un progetto di massima per una nuova versione del traforo delle Torricelle significa prendere in giro i cittadini con l’illusione di risolvere con un tocco di bacchetta magica l’imbuto viabilistico di San Giorgio senza prima studiare Leggi tutto…

Di Federico Benini, fa
Centro storico

Casa di Giulietta: prima di tutto la sicurezza. Si introduca un sistema efficace di prenotazione delle visite

La ripartenza turistica della città dopo l’allentamento delle misure di sicurezza anticovid si scontra contro i vecchi problemi irrisolti: tornano le code per l’accesso al Cortile di Giulietta con l’unica variante del senso unico pedonale e dei nastri a delimitare lo spazio di attesa per entrare nel cortile. Una soluzione Leggi tutto…

Di Federico Benini, fa
Centro storico

Via Roma, spostati senza autorizzazione i portabici che davano fastidio al plateatico. Zavarise chiarisca

Dove sono finite le tre rastrelliere portabici raggruppate in via Roma allo slargo con via Teatro Filarmonico, proprio davanti al nuovo plateatico “Covid” del Caffè Demos? Una è stata rinvenuta nei pressi del vicino Hotel Europa; la seconda in prossimità dell’innesto con via Dietro Liston mentre la terza se l’è Leggi tutto…

Di Federico Benini, fa
Centro storico

Giulietta: il comune si riprende il sito per farci quello che ci faceva prima: il nulla

Certo che questi privati sono proprio degli sprovveduti: non avevano capito che per mettere in sicurezza, gestire e valorizzare il Cortile e la Casa di Giulietta bastava qualche tornello e una piccola app, altro che investimenti milionari… per fortuna in giunta abbiamo persone preparatissime e riservatissime  che sono riuscite a Leggi tutto…

Di Federico Benini, fa
Ambiente ed ecologia

Cipressi Castel San Pietro, non sono esclusi altri tagli. Ora subito emendamento per risorse in bilancio al settore

Negli scorsi giorni sono stati abbattuti 13 cipressi a Castel San Pietro. Si tratta di alberi monumentali che per l’amministrazione andavano tagliati perché rimasti gravemente danneggiati dal nubifragio dello scorso 23 agosto. Dalla documentazione ricevuta emerge che erano tutte piante di classe D (pericolosità estrema). Dalle carte il dirigente, mi Leggi tutto…

Di Federico Benini, fa