Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

Il Sindaco Sboarina ha detto di avere una giunta forte, forse nel senso che va forte ad avere le idee confuse sul… forte: appena 3 mesi fa, come si può ascoltare dalla registrazione del Consiglio comunale del 12 aprile, l’assessore Luca Zanotto, a nome e per conto della collega Edi Maria Neri, aveva esplicitamente escluso la possibilità di una acquisizione di Forte Procolo nell’ambito dei rapporti di federalismo demaniale, e questo a causa delle “condizioni di fatiscenza e precarietà” in cui, a loro dire, “versa il bene”, e degli “ingenti oneri necessari per provvedere anche solo alla manutenzione ordinaria”.


Ci piace pensare – ma crediamo di non andare molto distante dalla verità – che il sopralluogo effettuato dal sottoscritto lo scorso 14 giugno assieme ad un gruppo di residenti, un archeologo e rappresentanti di Legambiente, abbia contributo a far cambiare idea all’amministrazione. Avevamo infatti dimostrato che all’interno la struttura è perfettamente conservata e non c’è traccia di fatiscenza e precarietà.
Verrà inoltre colta al balzo l’apertura dell’amministrazione ai cittadini che si candidano a gestire Forte Procolo: proprio ieri su sollecitazione di alcuni residenti ho diffuso in newsletter la chiamata per una prossima assemblea pubblica in cui si tratterà il tema della gestione del forte. I residenti, motivati a recuperare il bene a favore del quartiere, vogliono sapere che tipo di impegno è richiesto e quali competenze siano necessarie.
Il sogno, che oggi è un poco più vicino, è di trasformare la grande area di Forte Procolo in parte in parco pubblico e per un’altra parte in cittadella dei servizi funzionale ad un ringiovanimento del quartiere che, anche grazie alle scelte sbagliate degli ultimi anni, si sta trasformando sempre più in quartiere dormitorio.

Categorie: Navigatori

Lascia un commento