Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

Lo scorso settembre, dopo almeno un anno di insistenze da parte del nostra e dei cittadini del quartiere, è stata finalmente riaperta e resa nuovamente percorribile la bella passeggiata nei pressi del fiume Adige che dal retro della Casa Colonica del Saval conduce fino in via del Perloso al Chievo. Secondo alcuni approfondimenti effettuati geometra Gianantonio Donini, si tratta di un percorso piuttosto antico, segnato sulle vecchie mappe militari, un tempo selciato con ciottoli di fiume e usato come collegamento tra Forte Procolo e Forte Chievo.

Ora si tratta di allestire questo percorso con un fondo adeguato (ad esempio ghiaino), la necessaria illuminazione e una staccionata protettiva. Sarebbe utile inoltre fare un minimo di ragionamento filologico per valorizzare questo piccolo tassello di storia locale.

Con un emendamento al Bilancio di Previsione 2020 chiederemo l’inserimento nel Piano triennale delle Opere 2020-2022 di uno stanziamento adeguato per l’intervento di sistemazione.

Tale nuovo percorso si configura come un bel diversivo rispetto all’asfittico sistema di ciclabili e percorsi pedonali di cui dispone il quartiere. Non distante dalla sua origine, infatti, è previsto il passaggio della nuova ciclabile Saval-San Zeno. Inoltre, arrivati al cimitero del Chievo, solo poche centinaia di metri separano da località La Sorte, dove, con poca spesa, sarebbe possibile allestire un altro bel circuito ciclopedonale ad anello.

Federico Benini, capogruppo comunale Pd
Gruppo consiliare Pd della Terza Circoscrizione

Categorie: Saval

Lascia un commento