Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

Benvenga il 2020 come anno per lo sblocco di 5 milioni di euro per lavori di sistemazione di strade e marciapiedi nei quartieri, ma la linea di comunicazione tenuta dall’assessore Padovani è fuorviante e scorretta perché fa passare per fessi quei cittadini che da tempo attendono gli interventi promessi. Non è certo un merito aver tenuto fermi cantieri per 3 anni di fila. Se tanto mi tanto, tra altri 7 anni di immobilismo Padovani potrebbe vantare di avere 10 milioni da spendere… La verità è che il milioncino annualmente stanziato per i quartieri è appena sufficiente a finanziare non più di 3-4 interventi per Circoscrizione. E nello stato in cui si trovano le nostre strade, martoriate dall’usura, dal traffico pesante e dagli interventi per la posa della fibra, queste cifre sono assolutamente inadeguate.
Non va meglio, purtroppo, sul versante dello sviluppo della mobilità sostenibile (che non è solo, né principalmente, l’elettrico dei monopattini). Ieri in audizione alla Commissione Bilancio l’assessore Zanotto ha confermato che per il 2020 non è prevista nessun’altra nuova pista ciclabile all’infuori di quelle già approvate dalla scorsa amministrazione la cui realizzazione è attesa da ormai più 3 anni. Parliamo della Saval-San Zeno, che non era nemmeno una priorità, e del completamento della ciclabile del Sole tra Boscomantico e la Stazione di Porta Nuova, peraltro proposta dal Pd fin da tempi non sospetti.

Si tratta in entrambi i casi di interventi cofinanziati da Stato o Regione. Quel che è peggio è che per entrambe le ciclabili non si hanno ancora tempi certi sull’inizio dei lavori. Invitiamo l’amministrazione a prendere sul serio il tema della mobilità e della sicurezza dei quartieri e a studiare soluzioni di forte impatto. Le proposte, tra cui quelle di anello ciclabile da Ponte San Francesco fino al Saval attraverso i bastioni, non mancano. Il Pums presenterà delle novità in questo campo, traforino a parte, oppure pensano di tenere ferma la città per giocarsi nella prossima campagna elettorale anche ciò che hanno ereditato già progettato dalle precedenti amministrazioni?
Per il gruppo consiliare comunale Pd
Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani

Categorie: Piste ciclabili

Lascia un commento