Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

Due settimane fa insieme all’onorevole D’Arienzo, avevo reso noto come un dipendente Agsm fosse solito girare con l’auto aziendale con un’immagine di Benito Mussolini esposta sul cruscotto aziendale. A stretto giro era arrivata una nota da parte di Agsm che si era detta pronta ad effettuare verifiche.

Dato il grave gesto e il silenzio assordante di questa amministrazione in merito al fatto accaduto e alla mancanza di conseguenze verso tale gesto, ho depositato un ordine del giorno per chiedere alla Giunta Comunale di condannare il gesto del dipendente Agsm e a sollecitare i vertici dell’azienda stessa a prendere provvedimenti disciplinari verso il dipendente Agsm che ha esposto tale simbolo.

Teniamo, inoltre conto che il codice etico di Agsm sostiene che “Il dipendente usa e custodisce con cura i beni di cui dispone per ragioni di ufficio. Non è ammesso l’uso difforme dei beni e delle risorse di proprietà aziendale” e che “E’ vietata ogni discriminazione razziale, di sesso, di nazionalità, di religione, di lingua, sindacale o politica nell’assunzione, nella retribuzione, nelle promozioni o nel licenziamento, nonché ogni forma di favoritismo”

La nostra città sta prendendo una piega di sapori nostalgici degli anni venti e trenta che hanno portato esclusivamente male. E’ bene che questa amministrazione dica in modo chiaro che Verona è una città che rigetta qualsiasi comportamento o evento dal sapore nostalgico, in piena sintonia con la Costituzione della nostra Repubblica

Categorie: Inchieste

Lascia un commento