Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

La memoria va difesa per intero, promuovendo il ricordo e la riflessione rispetto a tutte le atrocità della storia, la memoria non va brandita come una clava. E’ dunque squallido il tentativo del Sindaco di gettare fango su una libera e meritoria associazione come l’Anpi che ha sempre svolto con fermezza e rigore il proprio ruolo di testimone della democrazia. Spargendo sospetto e pregiudizio su una iniziativa già di per se delicata dal punto di vista della ricostruzione storica, Sboarina contravviene agli stessi principi della cosiddetta riappacificazione nazionale di cui a parole vuole farsi promotore.
Non bastava il silenzio sulle provocazioni di vero e proprio revisionismo storico dei vari Donazzan e Bacciga contro cui Sboarina non ha mai proferito parola, ora il Sindaco si mette a fare pure i processi alle intenzioni, togliendo o minacciando di togliere la concessioni di spazi pubblici.


Il tema del confine italo-sloveno è da sempre una vicenda delicata e non è assolutamente credibile che un Sindaco come Sboarina, che di professione fa l’avvocato, abbia la verità in tasca. Sfrattando l’Anpi dopo aver concesso che una forza di chiaro stampo neofascista come Forza Nuova si insediasse nel cuore di Verona, Sboarina raggiungerebbe il punto più basso della propria carriera.
Sorprendente, poi, che nel mirino censorio di Palazzo Barbieri finiscano quegli stessi studenti medi con cui Sboarina dice di volere instaurare un dialogo, facendosi invitare, talvolta invasivamente, a qualunque assemblea d’istituto, dove finisce per sproloquiare ininterrottamente per ore senza alcun tipo di contraddittorio come accaduto di recente anche al Montanari.
Scelga il Sindaco su quale piano confrontarsi: vuole davvero che gli domandiamo dov’era il 27 gennaio scorso, altro giorno della memoria, quando il suo nome era assente dagli appuntamenti ufficiali del Comune di Verona?

I segretari provinciale e cittadino Pd
Maurizio Facincani e Luigi Ugoli

Per il gruppo consiliare comunale Pd
Federico Benini, Elisa la Paglia, Stefano Vallani

Categorie: Inchieste

Lascia un commento