Notice: Undefined variable: ret in /home/federico89/public_html/wp-content/plugins/simple-google-analytics/class/Output.class.php on line 139

Da sempre sosteniamo che il filobus, il cui progetto nacque in fretta e furia nel tentativo di cancellare la tranvia, ha amplissimi margini di miglioramento e che bisogna aprire un dialogo con il governo di turno (non importa di che colore politico) per richiedere le modifiche necessarie. Purtroppo l’amministrazione non ha mai presentato uno straccio di alternativa, nemmeno sui tanto richiesti prolungamenti.

Anzi, lo scorso dicembre ha usato un cavillo per bloccare la mozione per la convocazione della commissione tecnica filobus a cui sarebbe stato affidato il compito di verificare la possibilità di modifiche ai mezzi di trasporto al fine di rendere il nuovo sistema più sostenibile e più efficiente.

Il Sindaco si sveglia 6 mesi dopo, smentendo clamorosamente il presidente Amt Francesco Barini che meno di una settimana fa aveva fatto sapere che non c’era alcun problema e che le consegne sarebbero state rispettate.

Si sveglia, forse troppo tardi, soltanto quando ha l’acqua alla gola per gli incolmabili ritardi sui lavori stradali (la cui responsabilità NON E’ principalmente del Coronavirus) e sulle scelte progettuali (si pensi al passaggio in via San Paolo, ancora da definire, o di Città di Nimes) che faranno sicuramente slittare la data di consegna dei lavori.

Intanto le carrozze risultano essere già pronte.

Che fare? Come forza responsabile il Pd non rinuncia a lavorare per dare alla città un mezzo di trasporto rapido ed efficiente. Come sulla partita di Agsm (altro grande fallimento dell’amministrazione Sboarina) pretendiamo trasparenza e condivisione: basta annunci a mezzo di conferenze stampa o post Facebook, il Sindaco venga a riferire in consiglio comunale e si apra in tempi brevissimi un tavolo tecnico per capire quali sono i reali spazi di manovra al di là della propaganda. Parallelamente si lavori per dotare Amt delle necessarie professionalità a partire da un un presidente che sia all’altezza della situazione.

Per il gruppo consiliare comunale Pd
Federico Benini, Elisa La Paglia


Lascia un commento